Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

Bye bye B(r)a(m)bi

with 6 comments

… che voglia forse dire qualcosa di diverso?

If you hate me after all I say
Can’t put it off any longer
I just gotta tell her you anyway

Bye bye baby, baby good-bye
(Bye baby, baby bye bye)
Bye bye baby, baby don’t make me cry
(Bye baby, baby bye bye)

You’re the one girl in town I’d marry
Girl I’d marry you now if I were free
I wish it could be

I could love you but why begin it
Cause there ain’t any future in it
(She’s got me and I’m not free so)

Bye bye baby, baby good-bye
(Bye baby, baby bye bye)
Bye bye baby don’t make me cry
(Bye baby, baby bye bye)

Guess I never will know you better
Wish I knew you before I met her
Gee, how good you would be for me
Should have told you that I can’t linger
There’s a wedding ring on my finger
(She’s got me and I’m not free so)

Bye bye baby, baby good-bye
(Bye baby, baby bye bye)
Bye bye baby don’t make me cry
(Bye baby, baby bye bye)

Ohhhhh, ohhhhhh
Bye, baby bye
Ohhhhh, baby try
repeat chorus to fade

Written by frap1964

novembre 12, 2010 a 21:33

Pubblicato su Tragic Italy

Tagged with , ,

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Confessa che un po’ ti dispiace, dai.
    😉

    luciano ardoino

    novembre 12, 2010 at 21:41

    • Sono attonito, affranto, malinconico e triste.
      Ma non è detta l’ultima parola, eh…
      Sia chiaro che, fino all’ultimo giorno, ci batteremo, fianco a fianco,
      come caproni, cioè no… scusa, volevo dire… come leoni.

      P.S. Certo che se avessero recapitato due orecchie d’asino di cartone… sarebbe
      stato molto peggio. Il povero Ugo ne sarebbe rimasto sconvolto per sempre.😉

      frap1964

      novembre 12, 2010 at 21:49

  2. Certo, sono con te per qualsiasi singolar tenzone e sperando che il Rostand non s’adiri o agiti nella tomba:

    Venite pure avanti, o voi col passo storto,
    signori imbellettati, io più non vi sopporto!
    Infilerò ragioni ben dentro al vostro orgoglio
    perché con questa penna vi uccido quando voglio.
    Venite pure avanti campioni sgangherati,
    inutili cantanti di giorni sciagurati,
    buffoni che campate di versi senza forza
    avrete soldi e gloria ma non avete scorza;
    godetevi il successo, godete finché dura
    ché il popolo è ammansito e non vi fa paura
    e andate chissà dove per vendere le tasse
    col ghigno e l’ignoranza dei primi della classe.
    Son io un povero cadetto del ligure ponente
    però non la sopporto la gente prepotente.
    Gli orpelli? L’arrivismo? All’amo non abbocco
    e al fin della licenza io non perdono e tocco.
    Facciamola finita, venite tutti avanti
    giovin docenti e vecchi, politici rampanti;
    venite portaborse, ruffiani e mezze calze,
    feroci conduttori di trasmissioni false
    che avete spesso fatto del qualunquismo l’arte;
    coraggio statalisti, buttate giù le carte
    tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese
    in questo benedetto mondo, l’assurdo bel paese.
    Non me ne frega niente se anch’io sono sbagliato,
    spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
    coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
    e al fin della licenza io non perdono e tocco.
    Venite gente vuota, facciamola finita:
    profeti squilibrati che date un’altra vita;
    se come giusto c’è, un Dio nell’infinito
    guardatevi nel cuore, l’avete già tradito
    e voi materialisti, col vostro chiodo fisso
    di far cader l’uomo in fondo a questo abisso,
    le verità cercate per terra, da maiali,
    tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali;
    tornate a casa nani, levatevi davanti,
    per la mia rabbia enorme mi servono giganti.
    Ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco
    e al fin della licenza io non perdono e tocco.
    Io tocco i miei nemici col senno e l’esperienza
    ma in questa vita oggi non trovo più pazienza,
    non voglio rassegnarmi ad essere cattivo
    qualcuno può salvarmi, e quest’io lo scrivo;
    dev’esserci, lo sento, in terra in cielo o un posto
    dove non si soffre e tutto sarà più giusto.
    Profeti del turismo, colpevoli veggenti
    venite pure in molti, venite tutti quanti
    Coi bulli e gli spacconi da sempre mi balocco
    e al fin della licenza io non perdono e tocco.

    luciano ardoino

    novembre 12, 2010 at 21:29

  3. hahahahahhahahahahahahaha non so se faccia più ridere il post o il thread dei commenti😀

    LadyLindy

    novembre 12, 2010 at 22:08

  4. Cavolo Frap, sai bene che col Bondi non posso competere, ne il Rostand ne tanto meno io.
    Sconfitto e umiliato mi ritiro
    😦

    luciano ardoino

    novembre 12, 2010 at 23:37


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: