Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

Work in progress… ?

with one comment

Un paio di giorni fa corriere.it, riprendendo un pezzo di Stella e Rizzo, ipotizzava che

Il portale del turismo italiano per il pubblico cinese forse si appresta a parlare di Italia e non più solo di Emilia Romagna.

Stella e Rizzo, lo stesso giorno, scrivevano

«Eravate il punto di partenza ideale» dice Zhu Shanzhong, vicecapo dell’ Ufficio nazionale del turismo cinese «per un tour europeo. Poi ci avete un pochino trascurati». Al punto che «la promozione turistica dell’ Italia in Cina è inferiore a quella dei Paesi Bassi». Una follia. Ma per capire la fondatezza dell’ accusa basta farsi un giro sul portale turistico aperto dal governo italiano in cinese, www.yidalinihao.com. Costato un occhio della testa e messo su con una sciatteria suicida che grida vendetta. Per cominciare, le quattro grandi foto di copertina che riassumono l’ Italia mostrano una Ferrari, una moto Ducati, un pezzo di parmigiano e un prosciutto di Parma. In mezzo: Bologna. Con tanto di freccette sulla mappa che ricordano la sua centralità rispetto a Roma, Milano, Venezia e Firenze. Oddio: hanno sbagliato capitale? No, come ha scoperto «il Fatto Quotidiano», è solo un copia-incolla dal sito cinese della Regione Emilia-Romagna aimiliyaluomaniehuanyingni.com. (…)
Ma ancora più stupefacenti sono i video che illustrano le nostre venti regioni. Dove non solo non c’ è un testo in cinese (forse costava troppo: i milioni di euro erano finiti…) ma ogni filmato è accompagnato da un sottofondo musicale. Clicchiamo il Veneto? Ecco il ponte di Rialto, le gondole, il Canal Grande, le maschere, i vetrai di Burano… E la musica? Sarà di Antonio Vivaldi o Baldassarre Galuppi, Tomaso Albinoni o Benedetto Marcello, Pier Francesco Cavalli o Giuseppe Tartini? Sono talmente tanti i grandi compositori veneziani del passato… Macché: la Carmen del francese Georges Bizet rivista dal russo Alfred Schnittke! La musica dell’ Umbria? Del polacco Fryderyk Chopin. Quella della Campania? Del norvegese Edvard Grieg. Quella del Lazio? Dell’ austriaco Wolfgang Amadeus Mozart. Quella dell’ Abruzzo? Dell’ inglese Edward Elgar.
E via così: tutti ma proprio tutti i video che dovrebbero far conoscere l’ Italia ai cinesi, fatta eccezione per quello della Basilicata dove la colonna sonora è del toscano Luigi Boccherini, sono accompagnati dalle note di musicisti stranieri. Amatissimi, ma stranieri. (…)
Il guaio è che da molto tempo immaginiamo che tutto ci sia dovuto. Che gli stranieri, per mangiar bene, bere bene, dormire bene, fare dei bei bagni e vedere delle belle città, non abbiano altra scelta che venire qui, da noi. Che cortesemente acconsentiamo a intascare i loro soldi, quanti più è possibile, concedendo loro qualche spizzico del dolce vivere italiano. Peggio: siamo convinti che questi nostri tesori siano lì, in cassaforte.
Destinati a risplendere per l’ eternità senza avere alcun bisogno di protezione. Di cura. Di amore.
Non è così.

I presunti “interventi di manutenzione” sul portalone cinese sembrano essere completati.
L’unica differenza evidente, ad oggi, è la sostituzione in home-page della veduta aerea di Bologna con una veduta aerea notturna di Milano ed un’immagine di Campo dei Miracoli di Pisa.

Tutto il resto è desolatamente identico a prima.

Da notare che, secondo ENIT, Agenzia Nazionale del Turismo

Il sito, strategico per raggiungere un paese con più di 300 milioni di internauti, rappresenta sicuramente uno strumento di promozione efficace e adeguato alle attuali forme di comunicazione.

P.S  Oggi anche su LASTAMPA.IT

Written by frap1964

febbraio 13, 2011 a 18:23

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] Stefano Quintarelli, c/o Camera dei Deputati, Piazza di Montecitorio 1, 00186 Roma Al dott. Sergio Rizzo, c/o Corriere della Sera, via Solferino 28. Milano Al dott. Fabio Tonacci c/o Repubblica, Via […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: