Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

Magico pugile (ex)

with one comment

Oggi il magico carrozzone ha iniziato la sua tappa a Stoccolma.
Per la prima volta (that’s incredible!) il ns. esperto di web marketing,  quello “con almeno due anni di esperienza” specifica nel settore, ha finalmente avuto la brillante idea di postare su Flickr e linkare poi su Twitter e Facebook due foto di un evento della prima giornata; quasi in real-time, miracolo!
Ovviamente lo ha fatto DOPO che l’evento si era ormai tenuto: la folla incombente deve averlo sorpreso.
Visti i notevoli progressi, entro la fine del magico tour potrebbe forse succedere che in Lowe-Pirella-Fronzoni riescano anche ad avere un “momento creativo che inizi in fase strategica“; in pratica una piccola folgorazione che li aiuti a comprendere un semplice assunto:  forse è il caso di annunciare IN ANTICIPO gli eventi (e magari anche con qualche giorno di anticipo, eh !?!).

L’evento della giornata era la presenza di Paolo Roberto al magico tour.

La domanda nasce spontanea, ma non agli svedesi: e chi caspita è?

Paolo Roberto è un ex-pugile, ora attore, ospite televisivo ed “animatore culturale”, di lontane origini italiane e piuttosto noto in Svezia; una specie di Rocky svedese, a quanto pare.
Ha iniziato la carriera da pugile nel 1993 e l’ha conclusa dieci anni dopo.
Nell’ottobre 2003, otto mesi dopo aver conquistato il titolo WBO intercontinentale dei pesi welter, al primo tentativo di difesa della cintura è stato messo al tappeto più volte nei primi due round dall’ argentino Sebastian Andreas Lujan e ha poi chiuso definitivamente in KO al secondo round.
Nei suoi dieci anni di carriera ha però combattuto 33 incontri, vincendo ben 28 volte e perdendo solo 4 match (due per KO tecnico, solo l’ultimo incontro per KO).


Chi ha letto l’ormai famosissima trilogia di Millennium di Stieg Larsson (io sì) potrebbe forse ricordare (io… subito no) il personaggio.
Compare in alcuni capitoli de La ragazza che giocava con il fuoco: è l’allenatore di Lisbeth Salander; in particolare è abbastanza facile ricordare il passo in cui lotta con il gigante biondo, che non percepisce il dolore causa malformazione congenita,  e che si scoprirà [SPOILER] poi essere fratello della giovane hacker protagonista del libro. Il thriller è ambientato a Stoccolma e dintorni.

L’unico effetto fu che il gigante arretrò di mezzo passo, più per lo stupore che per effetto dei pugni.
Tutto d’un tratto sorrise.
«Ma tu sei Paolo Roberto» disse.
Paolo Roberto si fermò sconcertato.
Aveva appena messo a segno quattro colpi che da manuale avrebbero dovuto stendere il gigante biondo permettendo a lui di tornare nel suo angolo e all’arbitro di cominciare il conto alla rovescia.
Invece non uno dei suoi pugni pareva avere sortito il benché minimo effetto.
Santo Iddio.
Questa cosa non è normale.  

Paolo Roberto compare anche nella trasposizione cinematografica del libro ed interpreta ovviamente sé stesso.

(al minuto:secondo  0:55)

Tra le news di questo hotel campano (a Cervino, prov. di Caserta) si legge che

Grazie a quest’ultima attività [animatore culturale], Roberto ha deciso di promuovere una serie di viaggi culturali, tra settembre e novembre, che porteranno tantissimi visitatori svedesi a scoprire questa parte poco conosciuta del territorio campano.
Gli ospiti svedesi alloggeranno al Guardanapoli e le visite avranno come tematica principale la conoscenza dell’olio d’oliva italiano.

Ad aprire quest’interscambio culturale sarà un gruppo di giornalisti svedesi che verrà appositamente per poter partecipare attivamente alla raccolta, alla molitura e quindi alla produzione dell’olio d’oliva del Guardanapoli, ma anche per poter conoscere ed apprezzare gli altri prodotti tipici della enogastronomia tipica del territorio.

Bel colpo!

Written by frap1964

giugno 21, 2011 a 23:20

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. Si, bel colpo!
    😀

    luciano

    giugno 22, 2011 at 13:18


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: