Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

Magico flop

with 2 comments

E infine qualcuno se ne accorse.

Ieri è stata presentata un’interrogazione parlamentare a risposta scritta indirizzata al ministro del turismo ed al ministro delle politiche agricole e forestali (testo: 4/13825) sugli esiti del magico tour e della relativa gara d’appalto.
L’interrogazione è a firma della deputata Laura Garavini (PD) e di altri deputati del PD.

La deputata è componente della XIV Commissione (Politiche dell’Unione Europea) e della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno della mafia e sulle altre associazioni criminali, anche straniere.

Nessuno dei cofirmatari è componente della X Commissione (Attività Produttive) che avrebbe la competenza in materia di turismo.
Solamente Nicodemo Nazzareno Oliverio è componente della XIII Commissione (Agricoltura) .

  • l’appalto, per un importo di 3.234.000 euro (in media 170.000 euro a tappa) è stato aggiudicato al costituendo R.T.I. (raggruppamento temporaneo d’imprese) tra Publitour SpA e Lowe Pirella Fronzoni SRL;
  • dai verbali della commissione giudicatrice risulta che il R.T.I. Publitour SpA e Lowe Pirella Fronzoni SRL abbia vinto l’appalto per una differenza di soli 0,36 punti rispetto al secondo classificato il R.T.I. AB Comunicazioni SRL e Jumbo Grandi Eventi SpA; quest’ultimo, malgrado avesse ottenuto un punteggio quasi dieci volte più alto per l’offerta economica (20 punti, contro i 2,36 del primo classificato), è stato invece ritenuto inferiore nell’offerta tecnica (60 punti contro 78);
  • le notizie che pervengono dai luoghi dove l’iniziativa ha già avuto luogo sono tali da destare riserve sull’afflusso sia degli interlocutori dei Paesi ospitanti che degli italiani ivi residenti;
  • gli strumenti di comunicazione di cui la società aggiudicataria si è dotata sono risultati, secondo gli interroganti, inefficienti; questo vale sia per il sito di riferimento, http://www.visititaly.com, gestito dalla società «Visititaly Sagl Switzerland» avente sede in Svizzera, a Lugano, che per il sito www.italyvisitsyou.com, deputato alla promozione del progetto, ma carente anche di alcune informazioni basilari come quelle relative ai luoghi di stazionamento del truck nelle singole città;

  •  l’esito dell’iniziativa è anche riconducibile all’assenza di uno studio strategico nella scelta dei luoghi d’installazione, della stagione e degli orari d’apertura degli stand; a Madrid, per esempio, nel torrido mese di luglio, risulta che il truck abbia stazionato nel quartiere periferico e malservito «Madrid Rio», aprendo al pubblico soltanto nelle ore più calde (14-20.30 h)
  • per quale ragione i Ministri interrogati non siano intervenuti tramite le strutture operative dei loro dicasteri per indurre a sviluppare in modo più adeguato le attività promozionali inerenti al progetto, allo scopo di migliorarne l’efficacia;
  • di quali elementi dispongano i Ministri interrogati con riferimento agli esiti e al ritorno economico di questa iniziativa, e se non ritengano di utilizzare in futuro le sempre più scarse risorse disponibili per sostenere l’impegno di strutture pubbliche di sperimentata professionalità, che hanno dovuto limitare o interrompere i loro programmi proprio a causa della limitazione dei finanziamenti;
  • come si spieghi che i limiti sul piano della comunicazione e della promozione si siano manifestati proprio da parte di società che in sede di aggiudicazione erano state prescelte in ragione di una loro presunta esperienza in questo settore.

Il sito www.visititaly.com, gestito dalla società «Visititaly Sagl Switzerland» avente sede in Svizzera, non c’entra assolutamente nulla con il magico tour. Ma controllare prima no, eh?
Il sito ufficiale del magico tour nel frattempo è scomparso.
Il dominio era stato registrato il 21/09/2010 per la durata di un solo anno (expire date: 21/09/2011).
Tutt’ora attivi invece il canale YouTube, gli account Twitter e Flickr e la pagina Facebook.

Sugli esiti perlomeno “curiosi” della gara espletata, infine, si era già scritto qui agli inizi di aprile 2011.


L’RTI ha vinto l’appalto per una differenza di soli 0,36 punti rispetto al secondo classificato, RTI – AB Comunicazioni srl e Jumbo Grandi Eventi spa – 60 punti di offerta tecnica, 20 di offerta economica, grazie al ribasso offerto A-17%, B-17%, il massimo in assoluto tra tutti.
L’offerta tecnica è scesa di 20 punti essenzialmente perché la Commissione ha ritenuto che la comunicazione

seppur di elevato livello risulta però poco adeguata alla missione del progetto

Written by frap1964

novembre 8, 2011 a 21:34

Pubblicato su Tragic Italy

Tagged with , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] piuttosto esiguo del 2%. Sulle “stranezze” dei risultati di gara pende tutt’ora una seconda interrogazione in Parlamento, che ancora attende […]

  2. […] piuttosto esiguo del 2%. Sulle “stranezze” dei risultati di gara pende tutt’ora una seconda interrogazione in Parlamento, che ancora attende […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: