Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

italia.it: destare lo Gnudi

with 4 comments

Ieri, 18 gennaio 2012, il ministro del turismo Piero Gnudi era in audizione presso la X Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato per “Comunicazioni del ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport sulle linee programmatiche del suo dicastero”.
Radio Radicale ha ripreso, ma solo in parte, l’audio della seduta; del ministro è ascoltabile solo la replica.
Una sintesi dell’audizione, iniziata alle 14.45 e terminata alle 16.30, può essere letta QUI (click a sx su PROCEDURE INFORMATIVE).
La seduta sarebbe stata trasmessa anche sulla web TV del Senato, ma al momento il video non è disponibile in archivio.
Il ministro ha comunque illustrato i contenuti di un documento che ha poi lasciato agli atti della Commissione.
A pag. 9 si parla dei “nuovi programmi” sul portale italia.it (sic!).

Penso che uno dei più efficaci strumenti di promozione sia il “passaparola”, soprattutto oggi con la diffusione dei nuovi social network (si calcola che servano 7 giudizi positivi per bilanciare un solo giudizio negativo).
In questo senso è necessario avviare una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’importanza del Turismo, per condividere l’idea che “L’Italia siamo noi” e che ognuno di noi è protagonista dell’accoglienza e dell’ospitalità soprattutto dei turisti stranieri.

Un altro strumento basilare per la promozione turistica di un Paese, soprattutto pensando alle più giovani generazioni, è un portale internet che sia attraente, efficiente, ricco di informazioni e di facile consultazione.
Il nostro portale (Italia.it) ha bisogno di arricchirsi sul piano dei contenuti e, soprattutto, di confrontarsi in maniera più incisiva con un turista che vive la rete come un servizio, consapevole che la percezione di efficienza e organizzazione di un Paese si esprime sulla rete dove sempre più spesso inizia l’esperienza di viaggio. 
E’ mia intenzione di trasformare il portale Italia.it, nel più breve tempo possibile, in uno strumento efficace di promozione del turismo italiano, allineandolo alle migliori esperienze in campo internazionale.

Il portale dovrà facilitare lo sviluppo di vari segmenti per cui il nostro Paese ha una vocazione naturale, come ad esempio:
1. il turismo culturale, valorizzando l’immenso patrimonio nazionale;
2. il turismo religioso, sia in un’ottica di maggiore accoglienza, sia per una maggior diffusione sul territorio;
3. il turismo eno-gastronomico perché l’Italia ha un potenziale non ancora utilizzato, sia in relazione allo stile di vita, ai prodotti ed alle eccellenze locali (la Napa Valley che ha certamente meno attrattive di tante nostre località è la seconda destinazione turistica degli Stati Uniti)
4. il turismo sportivo, il turismo congressuale e il turismo del benessere

Si tratta di una segmentazione che consentirà una riduzione del fenomeno della stagionalità.

A parte le dichiarazioni di principio, sarebbe interessante sapere dal ministro come pensa di uscire, concretamente, dall’empasse della gara annullata di Promuovi Italia sui contenuti del portale e cosa pensa di fare dei contratti di consulenza degli “esperti” nominati dal suo predecessore.

Durante il suo intervento il senatore Enrico Musso (UDC-SVP-AUT:UV-MAIE-VN-MRE-PLI-PSI) si è espresso così:

…il portale che è da rifare, è stato già detto, non si può vedere; confermo: non si può vedere…

Confermo: non si può vedere.

/tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com (che ha segnalato il documento)

Written by frap1964

gennaio 19, 2012 a 20:43

Pubblicato su Magic Italy

Tagged with ,

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. … e senza parlare dei dati sul turismo che il Gnudi ha dichiarato.

    No, non rimpiangerò mai la Brambilla, ma se questo continua così mi sa che sarà una bella lotta.

    luciano ardoino

    gennaio 19, 2012 at 21:26

    • Consolati.
      Ha poco più di un anno di tempo: grossi danni difficilmente ne potrà fare.
      Lo spoil system dovrebbe terminare nell’arco di 90 gg: chissà se ha deciso di confermare la Cittadino.
      Nella replica ha parlato anche del CBN dicendo che “non lo so, ma non credo abbia funzionato benissimo… vedremo di metterlo a posto”.😉

      frap1964

      gennaio 19, 2012 at 21:42

  2. […] ascoltato  QUI (se ci si vuole deprimere a dovere). Il ministro ha ripetuto pari pari quanto già aveva detto il 18 gennaio 2012 presso la X Commissione del Senato. Giudizio sintetico, lapidario e […]

  3. […] ascoltato  QUI, se ci si vuole deprimere a dovere. Il ministro ha ripetuto pari pari quanto già aveva detto il 18 gennaio 2012 presso la X Commissione del Senato. Giudizio sintetico, lapidario e […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: