Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

italia.it: il decennale

with one comment

Forse non tutti lo ricordano, ma nel 2014 ricorre il decennale del mega-progettone Scegli Italia (aka portale italia.it).
Lo ricorda molto bene Letizia Strambi, giornalista e scrittrice romana che si autodefinisce, sul suo blog, “molto gaudente”: nella memorabile occasione ripropone quindi una sua intervista all’allora ministro dell’innovazione Lucio Stanca che vale la pena di rileggere oggi.

Ma in tema di revival si potrebbero anche rivisitare un link “archeologico” o le dichiarazioni alla Conferenza del Turismo di Genova del settembre 2004.
Così, giusto per ricordare l’annuncio di un progetto

con uno stanziamento globale di almeno 140 milioni di euro“.

Volendo si potrebbe rileggere anche “la genesi del disastro“, tanto per rammentare che un organismo dello Stato, il CNIPA, con atto n.60/2005 del 21 aprile 2005 volle esprimere nel complesso parere favorevole, evidenziando però alcune criticità e riconoscendo il progetto, secondo quanto scrisse poi la commissione d’indagine Nicolais, come sostanzialmente velleitario (vedi a pag. 7).

In particolare :
– la durata contrattuale di due anni venne considerata eccessivamente breve e si invitava ad estenderla compatibilmente con le risorse finanziarie a disposizione;
– l’impegno continuativo di “sole 18 persone” per due anni venne considerato sottostimato (nota: sarà il medesimo numero per il bando vinto da Unicity nel 2012, con una base d’asta per i contenuti ridotta del 50% rispetto ai 4 milioni di euro del 2004 e per una durata di tre anni);
– l’impegno economico-finanziario complessivo in bando pari a 9,5 milioni di euro + IVA venne considerato sottostimato (!!!);
– si invitava a mettere in atto un sistema tecnico di monitoraggio del progetto, viste le varie scadenze particolarmente brevi.

Nessuno di questi suggerimenti, ovviamente, venne mai preso in considerazione.

Infine si potrebbe dare un piccolo consiglio ai Green Geek che hanno recentemente promosso una petizione su change.org per ottenere l’affidamento del portale nazionale del turismo al grido di “Lasciaci salvare Italia.it” direttamente rivolto a Matteo Renzi, insieme agli attuali 600 sostenitori.
Andate a rileggere questo e questo post: il tutto durò lo spazio di una breve gita a Milano di molti volenterosi.

 

Written by frap1964

ottobre 2, 2014 a 23:24

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. E’ quel tuo “”Nessuno di questi suggerimenti, ovviamente, venne mai preso in considerazione”” che la dice tutta.
    Praticamente la stessa cosa di sempre che si ripercuote instancabilmente (ved. TDLAB).

    luardoino

    ottobre 3, 2014 at 19:45


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: