Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

italia.it: se vogliamo parlare di un’altra cosa che ha qualche problemino…

with 8 comments

UPDATE: vedi anche QUI ]🙂


( …perché io, sul turismo italiano e la cultura, sono mesi e mesi che le sparo grosse così… )

 

[Dal min 57:56 ]

E’ stata trasferita ad ENIT la gestione del portale italia.it, se vogliamo parlare di un’altra cosa che ha qualche problemino…

Italia.it. era gestito dall’Automobile Club, non so perché* la gestione è passata direttamente all’ENIT.
Il lavoro del TDLAB dà delle indicazioni strategiche molto importanti per tutta la parte digitalizzazione…
In tutto questo ci sta ovviamente un tema risorse…
E’ chiaro però… un conto è fare il ministro in una stagione di spesa… un conto è fare il ministro in una stagione di tagli alla spesa.
Per ora abbiamo evitato che i tagli arrivassero nei settori della cultura e del turismo ed anzi c’è qualche inversione di tendenza in un momento in cui invece i miliardi di tagli alla spesa pubblica sono tanti e dolorosi.
Quindi mi pare che stiamo andando avanti in quella direzione.
Lo statuto dell’ENIT sta facendo i vari giri che devono fare i provvedimenti, Corte dei Conti, registrazione, Presidenza del Consiglio.
Immediatamente dopo l’approvazione dello statuto che sarà fra qualche giorno… procederemo alla nomina della nuova governance e partirà la nuova missione dell’ENIT… anche in fretta perché l’Expo è qui alle porte.

L’intervista a Dario Franceschini risale al 3 dicembre 2014 e si è svolta in occasione del BTO 2014 a Firenze: ad oggi, manco a dirlo, lo statuto di ENIT non è stato ancora approvato dal Consiglio dei Ministri.

Naturalmente l’intervistatore si è ben guardato dal cogliere al balzo l’assist del ministro ed ha evitato con molta cura di porre qualsiasi domanda sulle sorti del portalone nazionale.

D’altra parte nel corso di tutta l’intervista di un’ora aveva già evitato con estrema attenzione di porre qualsiasi questione che potesse anche soltanto lontanamente mettere in una qualche difficoltà il ministro… anzi, meglio, “Dario”.

Va detto quindi che la cosa più rilevante di tutto l’evento è stata la presenza delle poltrone “Huggy“: il ministro si è più volte “risistemato” su quella centrale in tessuto patchwork, forse quindi non comodissima, nonostante il modello brevettato possa vantare il Good Design Award 2009.

[piccolo spazio pubblicità]
Huggy è perfetta se arrivano ospiti improvvisi e serve un letto in più.
Un materasso avvolto a cono e infilato dentro a una piccola base cilindrica crea una seduta di design avvolgente con morbidi braccioli.
Sfilando la base, il materasso si srotola automaticamente e diventa un comodo letto d’emergenza; la base si capovolge e funge da utile comodino.

Per cui, se proprio volete sorbirvi tutta l’ intervista al ministro “Dario” di Giancarlo Carniani, direttore scientifico e del concept artistico di BTO 2014, e/o se per caso soffrite d’insonnia, il mio consiglio è di mettervi comodi…

Huggy2

… ci sono ottime possibilità che prima della fine…

Huggy

 


* breve nota esplicativa:  ACI era originariamente un ente vigilato dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo presso la Presidenza del Consiglio (DSCT), ai tempi del ministro Michela Vittoria Brambilla, mentre oggi è ente vigilato dal MIBACT di Dario Franceschini; ACI possiede un’azienda in house denominata ACI Informatica che a tutt’oggi garantisce presso i suoi server l’hosting del portale nazionale del turismo e la sua gestione tecnica; dal gennaio 2013 la gestione tecnica è stata data in outsourcing dalla stessa ACI Informatica tramite bando di gara di durata biennale; la gestione redazionale del portale del turismo, invece, non è mai stata nelle mani di ACI: il bando di gara è stato originariamente gestito da Promuovitalia S.p.A, società partecipata al 100% da ENIT, ma che agisce per statuto sotto il controllo del DSCT ed ora del MIBACT; il governo Renzi ha posto Promuovitalia S.p.A in liquidazione da giugno 2014: la società è tutt’ora operativa.

Written by frap1964

gennaio 15, 2015 a 00:00

8 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ennesima dimostrazione dell’insipienza dei preposti a risolvere i problemi del turismo nazionale, nel qual caso ce ne fosse stato ancora bisogno.
    L’intervistatore?
    😦

    luardoinoluciano ardoino

    gennaio 15, 2015 at 08:04

    • Più che un intervista in ginocchio, verrebbe da dire un’intervista… sdraiata (e che ti fa sdraiare).
      E poi aver definito BBB solamente come “una collaboratrice di BTO”, davanti a tutta quella platea, a Dario e Sara, eh… ma che brutta caduta di stile GC, però…😀

      frap1964

      gennaio 15, 2015 at 10:05

    • Poi, giustamente, si è dato larghissimo spazio alle domande del pubblico.
      Fosse mai che qualcuno, per caso, si mettesse in testa di chiedere qualcosa di decisamente inopportuno…🙂

      frap1964

      gennaio 15, 2015 at 10:06

      • Eppure sapevano che non ci sarei stato 😉

        luardoinoluciano ardoino

        gennaio 16, 2015 at 18:11

        • Se hai notato, l’unico che ci ha provato, al min. 28.23, è stato Philip Wolf.
          Guarda caso… non è italiano.

          frap1964

          gennaio 18, 2015 at 15:56

          • Dopo il tuo suggerimento sulla domanda di Philip Wolf sono andato a sentire … ma si può dare una risposta più sciocca?
            Come sarebbe a dire che il brand commerciale non può essere paragonato o azzardato …😦

            luardoinoluciano ardoino

            gennaio 18, 2015 at 20:34

          • … sarebbe a dire che non sapeva cosa dire e ha buttato la prima cosa che gli è venuta in mente là così.
            E naturalmente GC gli è andato subito dietro accondiscendente con “… è difficile, lo so…”.
            Maddeche ???
            2 e 3 dicembre 2014 – A Firenze, sempre più in Basso.

            frap1964

            gennaio 18, 2015 at 23:33

  2. […] Io che credevo d’ essere il più forte. Mi sono illuso di dimenticare, E invece sono qui a ricordare . . . A ricordare […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: