Magic Italy

"I numeri di Italia.it sono la base di partenza di un progetto più ampio basato sulle 3 C del turismo digitale: Coopetition, Condivisione e Connessioni."

italia.(it): VeryBello e l’audizione del sottosegretario

with 2 comments

Lo scorso 4 febbraio il sottosegretario del MIBACT Ilaria Carla Anna Borletti Dell’Acqua Buitoni è stata in audizione presso la VII Commissione (Commissione Cultura) della Camera dei Deputati per illustrare le attività del Ministero in relazione alla manifestazione Expo 2015.
Buona parte del suo intervento è stato dedicato al sito VeryBello.

Il resosconto stenografico NON è al momento è ora disponibile, tuttavia sia sulla webTV della Camera dei Deputati che sul sito di Radio Radicale è possibile vedere l’audizione.
A causa dei termini legali d’uso del sito della Camera, piuttosto anacronistici, non è possibile realizzare un video che contenga i soli passi salienti dell’intervento del sottosegretario.

Ad ogni modo, sinteticamente, i passaggi essenziali sono qui di seguito.

[da min. 15:48 a min. 22:40 – il sottosegretario parla del sito VeryBello]

Il sito VeryBello è stato occasione anche così… di numerose critiche che io personalmente ho ritenuto molto giuste e molto costruttive, però credo che sia necessario fare un passo indietro e spiegare quale è stata l’idea di questo sito.
Questo sito è nato con l’idea di creare uno strumento che fosse immediato, che fosse visivo, che fosse consultabile, che fosse una piattaforma facile, da usare oltre EXPO, in modo da poter finalmente coordinare l’offerta dei territori con quella statale che è un po’ anche la filosofia della riforma che il ministro ha voluto mettere in atto.

Questo sito è stato fatto in collaborazione stretta sia con ANCI che con le Regioni. Cioè sono state le Regioni e ANCI  a proporre il loro cartellone, cartellone che noi abbiamo semplicemente diviso per argomenti… quindi come dire a fare anche una loro selezione di base, che era necessario… perché poi come voi sapete bene in Italia ogni Comune, ogni comunità produce una sua… un suo linguaggio culturale, sennò invece di essere 1300 sarebbero state 100.250.
Quindi c’è stato un rapporto molto stretto con Regioni e Comuni e già questo io lo ritengo un fatto importante perché penso che si sia avviato un modo di collaborare sulla cultura che mi pare sia efficace, soprattutto se riusciamo poi a mettere più a punto… e adesso vado anche agli altri aspetti che sono stati oggetto di qualche critica.

Ecco io vorrei assicurare che già dall’inizio la proposta e la decisione erano sei lingue, sei lingue tra cui cinese, tra cui il portoghese, quindi non era solo l’italiano. La prima versione è stata questa, ma sarebbe assolutamente folle proporre questa agenda culturale del Paese non solo per EXPO, ma come investimento per il futuro, per la cultura, per il turismo culturale se pensassimo di farla solo in italiano.

Per la realizzazione di questo sito, e questo mi preme dirlo, anche perché anche qui sono girate delle cifre che forse non sono esatte ed è bene chiarire… il costo è stato di 35.000 euro + IVA.
La cifra che è girata anche su molti siti di 5 milioni di euro in realtà è la cifra che il ministero metterà nella promozione turistica del pacchetto culturale.
Quindi parliamo di tutto un altro discorso… promozione che si avvarrà di molti canali, che si avvarrà anche di una presenza del ministro prima negli Stati Uniti e poi in alcune capitali europee, promozione che vedrà le nostre ambasciate tutte impegnate.
Devo dire che i tour operator stanno già vendendo il Dubai
[nota: sede del prossimo EXPO], quindi dobbiamo essere molto onesti sul fatto che la delega al turismo è passata al nostro ministero quando avremmo già dovuto lavorare da un anno sull’argomento EXPO. Quindi stiamo cercando di raggiungere un treno in corsa, su questo mi sembra inutile che raccontiamo un quadro diverso da quello che sia.
Comunque questo sito che è, secondo me, una volta messo a posto, uno strumento che può essere molto efficace e naturalmente correggendo ed accogliendo molte delle critiche che sono state fatte… è un sito che… ha avuto queste spese ed è bene che lo si sappia.

La proprietà del dominio di VeryBello è naturalmente del ministero e…. naturalmente anche su questo se avete delle domande relative alle polemiche che sono sorte, sono qui per rispondere per quello che posso.

Questo sito è la grande piattaforma digitale in cui convergeranno anche dopo EXPO tutte le attività culturali, rendendole quindi accessibili, consultabili, prenotabili da tutto il mondo in 5-6 lingue quando ci sarà qualcuno che desidera visitare il nostro Paese.

 

A seguire solo gli interventi dei deputati Simone Valente (M5S) e Maria Marzana (M5S) hanno in qualche modo provato a sconfessare le affermazioni del sottosegretario, che ha poi tentato di replicare puntualmente in un qualche modo.
La Borletti ha tenuto a sottolineare più volte che dato l’importo lavori sotto soglia comunitaria (inferiore ai 40.000 euro) non sarebbe stato necessario espletare alcuna gara, che comunque è stata avviata sul portale MePa (Consip).

Written by frap1964

febbraio 11, 2015 a 00:00

Pubblicato su Magic Italy

Tagged with , ,

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Come volevasi immaginare. Ho seguito l’audizione (che palle) dall’inizio alla fine… il nulla assoluto😦 … e andiamo avanti

    luciano ardoino

    febbraio 11, 2015 at 08:31

    • Il commovente tentativo di una neo transfuga del PD nel fare da stampella del ministro: una scelta civica.😉

      frap1964

      febbraio 14, 2015 at 22:16


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: